HOME > TRATTAMENTO ACQUA > TI-SHUI


TI-SHUI - rivitalizzatori/energizzatori per acqua in TITANIO


Il Titanio si trova in natura in composti come Ilmenite (titanato di ferro), nelle sabbie nere eruttive, e Rutilio (biossido di titanio). E' un metallo argenteo, duttile, con densità inferiore a quella del ferro, durezza superiore a quella dell'alluminio e doti di resistenza alla corrosione quasi pari a quelle del platino.
Inoltre è molto resistente all'usura da attrito e alle sollecitazioni termiche, per cui ha molti impieghi in motori (es.: cambio Ferrari 2002), telai di aerei, missili, strutture di equipaggiamenti marini.
E' di estrema purezza se trattato con Iodio (metodo Van Arkel-De Boer: catalizzato con Wolframio incandescente).
Ha notevole affinità (capacità di combinazione) con Ossigeno e Idrogeno e ne consegue che la sua struttura microcristallina sia particolarmente adatta ad usi vibrazionali, cioè di risonanza con strutture cristalline di cui
TI-SHUI
facciano parte tali elementi (e quindi, in particolare, H2O), grazie a opportune cariche di treni dionde elettromagnetiche indotte da campi vettori estremamente coerenti, come la luce Laser. Se prodotto in estrema purezza, è assolutamente esente da emanazioni energetiche nocive per gli organismi viventi e perciò, come pochissimi altri metalli, ha grande compatibilità con i tessuti corporei umani e viene impiegato in protesi che vengono inglobate: per esempio negli impianti dentali, dove si vede che il tessuto osseo cresce nelle cavità dei perni di Titanio senza fenomeni di rigetto.

La sua struttura dà prova di grande velocità di trasmissione e stabilità di risposta delle informazioni/vibrazioni elettromagnetiche, superiori a quelle dei cristalli e di altre strutture metalliche (es. + 20% rispetto all'acciaio inox), ed ha resistenza molto più elevata alle interferenze di campi di energia (non in fase) che potrebbero ridurne o annullarne la funzionalità.

A parte queste migliori attitudini funzionali, i risultati dell'azione di TI-SHUI sulla acqua (e ogni liquido alimentare) sono quelli, già noti, dei sistemi a cristalli.
In particolare, si ricorda la capacità di impedire la formazione di flora batterica e alghe monocellulari nelle acque di ristagno di tubi sottili (oltre alle incrostazioni di solfati, carbonato di calcio, composti di magnesio, ecc.) e di abbassare l'acidità (il PH sale verso l'alcalino). Su tubi inferiori a ¼” , come quelli di sistemi di filtraggio (es. MULTIPURE), macchine per usi alimentari (es. caffé, ecc.), poltrone dentistiche, dà ottimi risultati il modello TI-SHUI/b.

Gli energizzatori TI-SHUI sono prodotti in due formati:
  • TI-SHUI/A: lungh. 100 mm, diametro 18 mm (per tubi fino a 1/2"), peso 110 g
  • TI-SHUI/B: lungh. 110 mm, diametro 10 mm (per tubi fino a 1/4" e per uso nel portatile DRINK), peso 40 g
Sui tubi da servire, vengono fissati con fascette di plastica (per cablaggi elettrici) che si posizionano nelle apposite scanalature alle due testate dei cilindretti.

TRATTAMENTO ACQUA

aggiornato:

dicembre 2005