HOME > TRATTAMENTO CAMPI ELETTROMAGNETICI > CONV-ON


CONV-ON
Convertitore d'onda per campi elettromagnetici in bassa frequenza

Tutti gli apparecchi funzionanti a corrente elettrica alternata emettono campi di onde elettro-magnetiche, significativi per la nostra salute (limiti di sicurezza: 6 V/m e 200 nT).

A livello atomico, tali campi hanno rotazione e oscillazione non in fase con quella del nostro campo di energia fisiologica (anche noi emettiamo onde elettro-magnetiche).
E' chiaro che un sistema che ruota e oscilla in un certo modo viene disturbato se ne incontra un altro con moto diverso, non sincrono: come gli ingranaggi di un cambio quando "grattano".
A livello fisiologico questa interferenza porta al cattivo funzionamento, allo scompenso del nostro naturale flusso di energia corporea (dalla quale siamo "percorsi" giorno e notte).
CONV-ON B

Lo scompenso provoca alterazioni nel funzionamento degli organi e quindi relativi disturbi e patologie.

Le vibrazioni di energia, di cui sopra, si espandono a 360° dal punto di irraggiamento fino a una distanza proporzionale alla loro intensità (il cui effetto decresce in rapporto al quadrato della distanza): se incontrano strutture cristalline (come i metalli dei fili elettrici), le mettono in risonanza ed esse trasmettono le informazioni in tutta la loro lunghezza anche al di là dei limiti di espansione "aerea" del campo di energia.
Quindi i fili elettrici possono ritrasmettere a distanza le informazioni ricevute e fare danno anche altrove (questo spiega perché gli auricolari via filo dei telefoni cellulari non riducono gli effetti negativi di questi).
Per risolvere il problema, basta avere un struttura risonante capace di far mutare rotazione e oscillazione alle onde grazie alle sue circuitazioni ed alla carica impressa nel suo sistema.

Può sembrare un evento fantascientifico, ma, in realtà, si tratta di una applicazione di fisica/meccanica quantistica.

CONV-ON funziona esattamente in questo modo e, se applicato con la sua fascetta a quanti cavi possono essere avvolti da essa, "ripulisce" i fili da emanazioni negative.

schema onde

Pur lasciando invariato l'effetto della corrente alternata sugli apparecchi connessi, vengono smorzati i picchi sinusoidali delle onde e modificata la loro rotazione/oscillazione, che diventa compatibile con quella del nostro organismo (e di ogni essere animale e vegetale).
L'effetto è dovuto anche all'interazione delle onde col circuito in oro (antenna) su lamina ceramica.

Raramente il sangue è nelle condizioni ottimali, con globuli rossi staccati fra di loro (massima efficienza nel trasporto di ossigeno), densità non elevata, acidità vicina al neutro: bastano forti emozioni (dolorose o gioiose) e ogni altro stress per alterare lo stato del sangue.
globuli rossi 'impilati'

Dopo pochi minuti di esposizione al campo elettromagnetico generato da elettrodomestici (meno di 50 Hz), il sangue entra in uno stato caotico e, in particolare, diventa massivo nei globuli rossi l'effetto "impilamento", per il quale si attaccano sovrapposti (come pile di monetine).
sangue esposto a un campo elettromagnetico ad alta frequenza

Se gli stessi elettrodomestici vengono schermati da Conv-On, si nota che, non solo il sangue non viene posto in stato caotico, ma addirittura può migliorare rispetto allo stato in cui era prima dell'esposizione ai campi elettromagnetici non modificati.
sangue esposto a un campo schermato con Conv-On

I test ematici sono stati eseguiti dal Dr. Stanis Previato (medico, psichiatra, omeopata) già responsabile del Servizio di Medicina Psicosomatica dell'ASL 18 di Rovigo, ed esperto di microscopia in campo scuro.



TRATTAMENTO CAMPI ELETTROMAGNETICI


aggiornato:

febbraio 2008