HOME > TRATTAMENTO CAMPI ELETTROMAGNETICI > GEO.DE

GEO.DE (Geo.Defender) by Geoprotex
stuoie bioenergetiche superprotettive

codice agente RS26EN014

ENGLISH TEXT

TESTIMONIANZE DI UTENTI          TESTIMONIANZE DI MEDICI

TESI DI LAUREA presentata all'Università di Siena, facoltà di Medicina e Chirurgia, sui campi elettromagnetici naturali e artificiali e le relative protezioni per la salvaguardia della salute

CONTRATTO DI PROVA SOTTO CONTROLLO MEDICO

Una formidabile protezione (100%) contro reti geo-magnetiche (Hartmann, Curry), radianze da acque sotterranee, faglie e affini fonti di raggi gamma ionizzanti e non, emanazioni radioattive del gas Radon (e isotopi: polonio 210, ecc.) radianze di campi elettro-magnetici in media – alta e bassa frequenza, wi-fi (non protegge dai raggi X: interporre schermo di piombo).

Costituita da una rete di base composta da reticoli in rame e fibra di carbonio, varie sostanze micro-cristalline, dinamizzata con Cuprum D 1000, Silicea D 1000 e molti altri prodotti ad alta energia (estratti di resine, propolis, muschio di quercia, ecc.) tutti in forma liquida, con film plastico trattato con nitrato di argento (45 micron).
GEO.DE e GEOPROTEX BIOEDIL

Il tutto viene sottoposto all'azione di un acceleratore di particelle al plasma (una macchina lunga 16 metri), che ne completa e potenzia la struttura energetica protettiva.

GEO.DE, trapuntato con rivestimento in cotone grezzo, va posto sotto materassi o tappeti, dietro testiere di letti o sotto medicinali; sigillato in protezioni di politene può essere avvolto attorno a tubi dell'acqua potabile in zone geopatiche.

Nella versione BIOEDIL, da solo o accoppiato con isolante termo acustico (kenaf) può essere posto in opera sotto pavimento o sotto intonaco o altro rivestimento, se a parete o a soffitto (per maggiori dettagli vedere la documentazione per i costruttori).

BIOEDIL - scheda prodotto (PDF 35KB)

PRINCIPI FISICI CONNESSI

PRODUZIONE INDUSTRIALE (PDF 207KB)    SINTOMATOLOGIE INDOTTE DA GEOPATIE (PDF 225KB)

Il sistema sostanzialmente deflette le radianze creando una "bolla" di sicurezza di altezza proporzionale alla sua estensione: 100-200 cm al di sopra di una stuoia in formato sotto-materasso, fino ad altezza d'uomo al di sopra di una stuoia formato sotto-tappeto, fino a 10 piani di una casa (nelle tre versioni Bioedil) posto sotto pavimento di un intero appartamento (se posato senza spazi divisori).

Non si satura neppure se sottoposto a forti radiazioni (almeno per 50 anni con radiazioni naturali e 20 con radiazioni elettromagnetiche indotte da apparecchiature).

schema rilevamenti geobiologici

Geoprotex Bioedil per edilizia è fornito in quadrotti da cm 50x50 in tre versioni (vedere scheda prodotto).
Il tipo B può essere fornito in rotoli da 100 o 200 cm. x 50 metri. Geo.De trapuntato con rivestimento in cotone è fornito in vari formati, con possibilità di versioni su misura.

GEO.DE - scheda prodotto (PDF 28KB)

GEO.DE - formati standard (PDF 23KB)

Applicazioni: oltre alla protezione degli esseri viventi (anche animali e vegetali), preserva cibi, farmaci, prodotti erboristici, ecc. e postazioni e strumentazioni mediche, di massaggio, fitness, estetistiche, ecc., dato che forti perturbazioni ambientali possono influire negativamente sullo stato energetico e quindi sugli effetti misurabili (intolleranze alimentari, diagnosi, risposta a trattamenti, ecc.).
N.B.: nelle camere da letto, se la parete dietro la testiera o a fianco del letto non è schermata, occorre un DISGIUNTORE di campo elettrico. Oppure uno schermo Geo.De posto dietro la testiera (vedere scheda).

CERTIFICATI



Molti test hanno dimostrato che se le stuoie sono poste sopra emissioni di raggi gamma, oltre a deflettere questi, proprio grazie alla cortina formata dalla "spalmatura" dei raggi intorno ai bordi ottengono che eventuali onde wi-fi cambino spin rotatorio passando attraverso tale cortina, perdendo nocività. Esattamente come avviene se le stuoie sono poste perpendicolarmente alla traiettoria delle onde.

Quanto alla verifica della presenza di raggi gamma, si rimanda al test di rotazione della mano del probando rispetto al polso, con collegamento all'area della tiroide (e sua eventuale caduta termica).
E' in stadio avanzato l'iter per l'ottenimento della qualifica di presidio medicale.
Ricordiamo inoltre che l'ospedale di Villasanta (Monza) è stato il primo ad impiegare questo sistema protettivo sotto pavimento e a parete nei punti critici, avendo visto dai test una pericolosa presenza di fonti di geopatie (con al primo posto una rete di falde acquifere sotterranee in scorrimento ed emissione di raggi gamma ionizzanti).

Si stanno riscontrando risultati interessanti nei test su persone affette da patologie la cui insorgenza possa aver relazione con fonti di energia negativa rilevate nei punti di loro maggior permanenza (letti, postazioni lavoro): in tempi variabili da qualche settimana a pochi mesi dopo il posizionamento di Geo.De, si notano miglioramenti dello stato di salute, grazie alla cessazione degli stress.
La stuoia per letti deve essere posizionata sulla rete, sotto il materasso di spessore non inferiore a 15 cm (meglio 18-20) e assolutamente non a molle.
Non deve MAI essere lavata o comunque bagnata.

Geo.De consente il passaggio di onde Shumann e di tutte le radianze in fase col nostro organismo.



TRATTAMENTO CAMPI ELETTROMAGNETICI

aggiornato:

aprile 2010