Trovare un’occupazione in Italia oggi è sempre più difficile. In questo contesto non vogliamo fornire le motivazioni, ma aiutare colui che prova a muoversi, per risolvere il problema.

Possiamo continuare a cercare lavoro utilizzando i canali tradizionali, ossia chiedendo in giro oppure consultando le offerte di lavoro sui giornali, ma sicuramente lo avremmo già fatto e non abbiamo ancora ricevuto nessuna chiamata per un colloquio.

Allora, come possiamo fare per lavorare? Quali sono i passaggi per avere qualche speranza d’impiego? Chiaramente qui non abbiamo la bacchetta magica, ma vediamo quali sono i passaggi indispensabili per provare ad entrare nel mercato del lavoro.

Innanzitutto bisogna redigere il proprio Curriculum Vitae, completo di dati anagrafici, percorso formativo e scolastico, esperienze di lavoro e possibilmente con referenze. Se si desidera si possono fornire indicazioni aggiuntive quali gli interessi e le aspirazioni.

Una volta terminato il curriculum abbiamo diverse strade da seguire:

  • possiamo iscriverci al Centro per l’Impiego della nostra provincia
  • informarsi sui concorsi per posti di lavoro statali
  • inviamo il Curriculum anche via email o consegniamo personalmente alle aziende che ci interessano
  • lo inseriamo nella banca dati dei siti internet che si occupano di diffondere Curriculum alle aziende
  • ci rechiamo all’Informa Giovani per individuare offerte di lavoro attinenti con quanto sappiamo fare
  • visitiamo i Job Meeting che vengono organizzati nelle varie città
  • consultiamo i giornali di offerte di lavoro
  • ci presentiamo alle numerose agenzie interinali che si occupano di fare da intermediario tra chi cerca e chi offre lavoro.

Vediamo adesso, nel dettaglio, alcune delle possibilità appena elencate

Iscrizione al centro per l’impiego

Un tempo si chiamava ufficio di collocamento, quello che dal 1997 è diventato Centro per l’Impiego. Si tratta di un ufficio pubblico che gestisce il mercato del lavoro a livello provinciale, diffondendo le offerte di lavoro delle aziende pubbliche e private, mettendo in contatto domanda e offerta.

Il centro per l’impiego si rivolge a tutti i soggetti coinvolti nel mercato del lavoro, quali, occupati, inoccupati, disoccupati, disabili, immigrati, studenti, datori di lavoro e aziende, strutture di formazione.

Dove si trova? Su tutto il territorio nazionale vi sono sedi centrali e decentrate. Una semplice ricerca su Google vi farà scoprire il centro per l’impiego più vicino a casa vostra.

Che servizi offre il centro per l’impiego?

  • aiuta a scrivere il proprio curriculum vitae e insegna a sostenere colloqui di lavoro
  • colloqui con la persona in cerca di lavoro o con chi ne offre
  • inserimento delle informazioni in banca dati e rilascio della scheda professionale
  • individua le aziende che necessitano di forza lavoro e le mette in contatto con i candidati disponibili ed in possesso dei requisiti richiesti
  • avvio pratiche di assunzione
  • informa su stage, attività integrate di orientamento professionale e scolastico
  • aiuta le aziende ad aggiornarsi sulle normative e sugli obblighi di legge nonché individuare strategie efficaci per accompagnarla ad ottemperare agli stessi

Se siete in cerca di lavoro, dovete assolutamente recarvi presso il centro per l’impiego e consegnare il vostro Curriculum Vitae.

Che cos’è Informa Giovani?

Nel 1981 sono stati istituite in Italia oltre 1000 sedi di Informa Giovani che negli ultimi 30 anni offrono gratuitamente informazioni sulle tematiche di interesse giovanile.

Gli operatori dei vari centri presenti nei Comuni italiani hanno il compito di ricercare le informazioni e gli approfondimenti su istruzione e formazione, professioni e lavoro, volontariato, associazionismo, ambiente e salute, cultura, tempo libero, sport, vacanze e turismo, studio e lavoro all’estero.

Inoltre, Informa Giovani vi può aiutare a reperire indirizzi di enti, servizi e associazioni che operano a livello locale, nazionale e internazionale.

L’obiettivo di questi centri è offrire ai giovani un servizio informativo su più fronti e il più possibile completo per permettere loro di scoprire le varie opportunità tra cui possono scegliere.

Iscrizione alle agenzie interinali

Le Agenzie di lavoro interinale (o di somministrazione lavoro) sono imprese private che hanno il compito di fornire lavoro, inviando un proprio lavoratore presso un soggetto terzo (utilizzatore – ente o impresa) a svolgere un’attività lavorativa sotto la direzione e il controllo dell’utilizzatore.

Inizialmente potevano somministrare lavoro a tempo indeterminato, mentre adesso, qualsiasi lavoro, part time o full time, può durare al massimo 12 mesi, prorogabile 4 volte per 6 mesi, dopodiché il lavoratore deve essere assunto direttamente dall’azienda o l’agenzia deve fornire un altro soggetto per lo stesso posto.

Il contratto del lavoratore afferisce all’agenzia e non all’azienda, come se quel dipendente prestasse semplicemente il suo lavoro a una ditta esterna utilizzatrice.

Iscriversi è molto semplice: basta recarsi in una delle sedi dell’agenzia scelta tra Umana, Adecco, Gi Group, Metis, Tempor e molte altre ancora, muniti di documento di identità, codice fiscale e curriculum vitae. Vi verrà consegnato un questionario in cui inserire i propri dati, i titoli di studio, le esperienze lavorative e le competenze linguistiche ed informatiche.

Grande importanza è data alle preferenze dell’ambito lavorativo, della distanza che si è disposti a percorrere per andare a lavoro e sulla disponibilità part time o con turni.

Consegnando il modulo vi verranno poste altre domande per conoscervi di più. A questo punto non vi resta che aspettare che vi contattino.

Purtroppo, raramente vi proporranno il lavoro che state cercando ma è di sicuro un modo facile e veloce per trovare un lavoro stagionale.

Si informa che quasi tutte le agenzie per il lavoro permettono di iscriversi solo di mattina.

Pubblicare il curriculum online

Fino a qualche anno fa internet non era una risorsa contemplata per cercare lavoro, ma al giorno d’oggi è uno strumento utilissimo già quando ci apprestiamo a scrivere il curriculum fornendoci i modelli da seguire e svelandoci trucchi per renderlo più accattivante.

Successivamente si possono trovare moltissimi siti dove pubblicarlo gratuitamente per avere visibilità dalle aziende che cercano. In Italia purtroppo non ci sono possibilità equivalenti ai paesi anglosassoni dato che è un mercato ancora in via di espansione.

Potrete comunque inserire il vostro CV all’interno delle banche dati dei colossi tipo Monster, Indeed e Infojobs ma difficilmente troverete quello che state cercando nonostante abbiate risposto a centinaia di domande prima di poterlo rendere pubblico.

Un’altra strada è offerta dai social network specializzati come Linkedin, anche se solo alcune tipologie di aziende (e neppure tutte) vi si rivolgono alla ricerca di personale. Quindi se siete laureati in Psicologia o Storia dell’Arte vi renderete subito conto che non vi sono offerte per voi. Una soluzione molto interessante è offerta da siti che vi permettono di pubblicare il vostro curriculum vitae in una pagina web dedicata che comparirà ai primi posti di una ricerca Google perchè sono impostati Google Friendly.

In teoria se qualcuno cercasse su Google “Designer” e il titolo del tuo CV fosse appunto “Nome Cognome Designer”, la tua pagina apparirebbe tra i primi risultati. Ma come dicevamo si tratta di siti in inglese, per cui in Italia ha poca applicazione.

Per il mercato italiano consigliamo il nascente BancaCV che in modo molto originale registra il vostro CV senza richiedervi dati anagrafici come nome, cognome, luogo e data di nascita. Sarete contattati privatamente ogni qual volta un’azienda è interessata al vostro profilo. La speranza è che finalmente anche in Italia Internet sia il mezzo principale di ricerca e offerta lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *