Il costo della vita aumenta ogni giorno e sono sempre di più le famiglie che faticano ad arrivare alla fine del mese. I prezzi aumentano mentre gli stipendi rimangono invariati. La spesa, le bollette, il mutuo o l’affitto, le rate dell’auto, la benzina, il bollo, l’assicurazione, la revisione, sono solo alcune delle spese che ci troviamo ad affrontare periodicamente.

Dato che dobbiamo riuscire a coprire il tutto con il poco che abbiamo, la parola d’ordine non può essere altro che risparmio. Senza dubbio le spese che è più importante tenere sotto controllo sono quelle che facciamo più spesso, come la spesa.

Se avete dei buoni pasto, come saprete non è più possibile tenerli da parte per fare la spesa al supermercato. I ticket restaurant, ormai, servono solo per essere consumati nei ristoranti e nelle taverne durante le nostre pause pranzo. E allora come possiamo fare economia sulla spesa? Cosa possiamo comprare e dove? Come possiamo risparmiare sulla spesa? Vediamo insieme alcuni consigli per fare una spesa intelligente ed economica.

Quante volte uscite di casa avendo solo con una vaga idea di quello che dovete comprare? Ecco, questo è il primo errore da non commettere. Se avete bisogno di recarvi al supermercato per fare spesa è perché dovete comprare delle provviste che mancano o dei prodotti che sono terminati.

Cercate quindi di preparare una lista prima, con le quantità delle cose che vi servono e se li conoscete i prezzi unitari. Fortunatamente negli ultimi anni sono nati diversi siti per comparare i prezzi dei prodotti, ad esempio vi consigliamo RisparmioSuper, che una volta registrati vi mostrerà tutte le offerte nei supermercati della vostra zona di residenza.

Eviterete così di comprare cose inutili, che non vi servono, e andrete a cercare i prodotti direttamente nei posti giusti. Ne troveranno giovamento non solo le vostre tasche, ma anche il vostro tempo impiegato per fare spesa.

Sì ai discount

Spesso quello che fa lievitare i prezzi dei prodotti sono proprio le marche e i brand più conosciuti, senz’altro sintomo di qualità, ma questo non significa necessariamente che prodotti equivalenti e meno pubblicizzati siano più scadenti. Se non siete legati alle grandi firme e siete interessati a risparmiare, privilegiate i discount e i supermercati che riportano tra i vari scaffali prodotti di marche meno conosciute e più economici. Sarete sbalorditi da quanti soldi rimarranno in più nel vostro portafoglio al termine degli acquisti.

Personalmente mi trovo molto bene alla Lidl, dove acquisto regolarmente biscotti, cibi in scatola, acqua minerale, surgelati, carne, pesce, frutta e verdura. Inoltre in alcuni punti vendita è presente un vastissimo reparto con pane fresco e dolci per la prima colazione.

Occhio alle offerte

Spesso le catene dei maggiori supermercati e i discount sono soliti intasare le nostre cassette delle lettere, o quelle condominiali dedicate alla pubblicità, con volantini e giornali riportanti le offerte della settimana. Chi in casa si occupa abitualmente della spesa conoscerà senz’altro meglio i prezzi dei prodotti e sarà altrettanto in grado di riconoscere una reale offerta da una pubblicità ingannevole. Quindi, attenzione ai prezzi pubblicizzati. E soprattutto, è vero che a volte le offerte sono molto allettanti e realmente convenienti, ma nessuno vi costringe a comprare per forza qualcosa che non vi serve solo perché quella settimana costa meno.

Per cui, valutate le offerte proposte, verificate se sono realmente delle offerte, scegliete con cura tra questi prodotti solo quelli che vi servono realmente e fate attenzione alla data di scadenza. Spesso infatti molti prodotti hanno prezzi molto bassi proprio perché prossimi allo smaltimento nei cassonetti. Queste piccole attenzioni vi garantiranno un reale risparmio.

Un notevole successo stanno ottenendo i cosiddetti buoni sconto, dei coupon che si possono trovare nei giornali o su alcuni siti internet, dopo aver cercato su Google. Spesso, però le offerte sono limitate ad alcune città, per cui il consiglio è di cercare su Facebook dei gruppi dedicati, dove i membri si scambiano i coupon, a seconda delle esigenze comuni. Ad esempio per capirci meglio, una mamma di Cremona in possesso di coupon per lo sconto su integratori proteici può scambiarli con un culturista di Lecce che invece ha trovato dei buoni per lo sconto sui pannolini per bambini.

Evitate gli sprechi

Anche se avete tempo di fare la spesa solo una volta a settimana, cercate di programmare in anticipo quello che a grandi linee consumerete ogni giorno. Conoscete i gusti di tutti in casa e il fabbisogno alimentare di ogni suo componente, per cui sarete senz’altro in grado di stabilire grosso modo quello che vi servirà per far fronte ai pasti giornalieri. Evitate, quindi, di acquistare quantità eccessive di cibo a breve scadenza, come uova, latte, formaggio, frutta e verdura. Meglio acquistare solo quello che sarete sicuri di consumare, per evitare inutili sprechi.

Non gettate gli avanzi. Utilizzate la fantasia e recuperate quello che avreste gettato nella spazzatura. Molti dei più conosciuti piatti regionali e tradizionali sono nati proprio da questa buona abitudine, come la ribollita, la pasta fritta e i canederli. Per cui sì alle polpette, alle pizze farcite, alle frittate e alla macedonia.

Privilegiate frutta e verdura di stagione, che proprio perché non deve essere importata da altri paesi o non deve essere coltivata nelle serre ha dei prezzi inferiori, oltre ad un sapore senz’altro più buono e fresco.

Se ne avete l’opportunità e avete il pollice verde, coltivate un vostro orto. Se avete del tempo libero e vi piacciono i prodotti genuini, quale migliore scelta che quella di coltivare un proprio pezzo di terra, piantando ortaggi, legumi e magari anche delle piante da frutto. E’ senz’altro un hobby sano, appagante e vi darà la possibilità risparmiare notevolmente sui prodotti che non sarete costretti ad acquistare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *