Come conservare le verdure nel freezer

A tutti piace consumare verdure e ortaggi, magari anche non di stagione. Purtroppo questo non sempre è possibile, a meno di non spendere un po’ di più per acquistare i prodotti coltivati in serra durante i periodi invernali.

E allora cosa possiamo fare per avere sempre pronte le verdure di cui abbiamo bisogno? Una soluzione è quella di congelare ortaggi e verdure. Qual è la corretta procedura per conservare in freezer le verdure? Vanno prima cotte o si possono congelare crude? Lo stesso procedimento vale per tutte o ci sono delle differenze? Vediamo insieme come dobbiamo comportarci.

Se vogliamo una scorta di verdure per l’inverno, congelarle è il modo migliore. Non tutte però si possono congelare allo stesso modo: alcune vanno prima cotte, per altre invece è preferibile metterle nei sacchetti del freezer crude. Vediamo in dettaglio cosa fare esattamente, caso per caso.

La zucca si congela cruda. Deve essere prima decorticata, pulita dai semi e tagliata a tocchetti della grandezza che preferiamo, in base all’uso che ne vorremo fare in un secondo momento.

Spinaci ed erbe varie si congelano cotti. Vanno prima lavati con cura e poi sbollentati per alcuni minuti in acqua salata.

I legumi, come fagioli, piselli, ceci e fave si congelano crudi. Vanno prima sgranati e quindi messi negli appositi sacchetti per il congelatore. Qui si potranno conservare per alcune settimane, ma non per tempi molto lunghi altrimenti perderanno il loro sapore.

Anche i peperoni, le carote e il sedano si congelano crudi. Vanno puliti, lavati, tagliati a pezzetti e quindi inseriti nei sacchetti. Potranno essere conservati in questo modo per diversi mesi.

Prezzemolo e basilico si congelano crudi. Vanno prima sfogliati e lavati con cura, quindi andranno riposti nei sacchetti.

I mix di verdure vanno posti nel freezer senza cuocerli, a pezzetti. È una buona idea quella di avere sempre delle verdure a disposizione per realizzare poi dei minestroni o dei passati di verdura.

Per quanto riguarda le zucchine e le melanzane, meglio non conservarle in congelatore così da sole. È preferibile utilizzarle per la composizione di altri piatti che verranno poi successivamente congelati, una volta che si saranno raffreddati, come le parmigiane.

Aglio, cipolla e patate non vanno congelati. Queste varietà di ortaggi, infatti, si conserva benissimo anche fuori dal freezer per alcune settimane. L’importante è tenerli in un luogo fresco.

Se però volete essere certi di non alterare il sapore e le caratteristiche dei prodotti che congelate, una soluzione migliore potrebbe essere quella di riporli in freezer una volta messi sottovuoto.

Come conservare le verdure sottovuoto

Affinché questa tecnica sia efficace sarà necessario sbollentare tutte le verdure prima di congelarle, per bloccare il degrado degli ortaggi, dovuto all’azione di microrganismi che conducono al deterioramento.

Per prima cosa si porta ad ebollizione una pentola di 5 litri di acqua, nel frattempo si sistemano 500 grammi di verdura in un recipiente forato che si immerge nell’acqua, poi si porta la fiamma al massimo, si copre la pentola con un coperchio.

A questo punto andrà calcolato il tempo di sbollentatura, che cambierà da verdura a verdura. Mescolare di tanto in tanto.

Al termine, la stessa verdura andrà posta sotto l’acqua fredda per un tempo pari a quello che è stato necessario per la scottatura. Per finire va eliminata l’acqua in eccesso e quindi gli ortaggi andranno accuratamente asciugati e tagliati, se necessario. A questo punto potranno essere riposti in appositi contenitori per creare il sottovuoto e congelati.

Per le melanzane saranno necessari 4 minuti per la scottatura e quindi altri 4 sotto il getto di acqua fredda. Prima di fare ciò, sarebbe opportuno tagliarle a cubetti o a fette e immergerle in un recipiente di acqua fredda con alcune gocce di aceto o di limone al fine di evitarne l’annerimento.

I pomodori potranno essere congelati secondo questa modalità, ma solo dopo averne eliminata la pelle.

Per quanto riguarda i piselli, si possono anche congelare da crudi, come già spiegato precedentemente, stavolta però creando prima il sottovuoto. Oppure, si possono sbollentare per 2 minuti, passati poi in acqua fredda e asciugati prima di riporli negli appositi recipienti per il sottovuoto.

Lo stesso vale per i peperoni. Vanno prima tagliati e eliminati i semi. Anche questi si potranno congelare sia crudi che cotti. Nel secondo caso andranno prima scottati per 2/3 minuti (il tempo può variare in base allo spessore e alle dimensioni dei pezzi).

Le zucchine, invece, non vanno scottate. Ciò che conta è lavarle bene e tagliarle a fette di circa 2 cm di spessore prima di creare il sottovuoto.

Basilico e prezzemolo, se congelati secondo questa tecnica, manterranno le loro caratteristiche inalterate, come appena colti. Prima di riporli negli appositi contenitori andranno puliti bene senza l’acqua.

Per scongelare poi i prodotti si potrà metterli direttamente in un tegame, in forno o nel microonde o in acqua bollente senza toglierli dal sacchetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *