Curare il mal di testa con metodi naturali

Ahi, che mal di testa! La mattina appena svegli o all’improvviso, mentre ci troviamo al lavoro, sentiamo quella fastidiosa sensazione, che a volte diventa assolutamente insopportabile.

Il dolore è così forte che ci sembra ci facciano male anche i pensieri e avremmo voglia di aprire la testa in due per farlo uscire fuori. Mettiamo le dita sulle tempie e le sentiamo pulsare forte.

Ci da fastidio qualunque cosa: una voce in lontananza, un clacson, un bimbo che urla giocando, il cane che abbaia e a volte anche luci troppo forti. Basta, non ce la facciamo più. Dobbiamo trovare velocemente una soluzione o cominceremo a dare capocciate al muro, per altro senza trovarne alcun giovamento.

Cosa possiamo fare per trovare una soluzione a questo fastidioso problema? Quali sono i metodi migliori per curare il mal di testa? Esistono dei rimedi naturali oltre ai medicinali?

Il mal di testa, o cefalea, può essere originato da varie cause, quali la stanchezza, lo stress, tensioni muscolari, cambiamenti meteorologici, problemi ormonali, eccessi nel bere bevande alcoliche o caffè. Solitamente ci affidiamo ai classici analgesici, che indubbiamente funzionano, ma che possono avere degli effetti collaterali, senza contare che possono far male allo stomaco se non dotati di appositi rivestimenti. Inoltre analgesici e antidolorifici risolvono il problema al momento, ma non lo risolvono definitivamente, poiché questo certamente si ripresenterà se siamo soliti a soffrire di cefalea o emicrania.

I tipi di cefalea sono tanti e conoscere la causa esatta della sua origine, potrebbe aiutarci a scegliere il rimedio migliore, nonché ad intervenire sulla causa stessa, evitando o limitando quei comportamenti che la scatenano. Esistono anche diversi rimedi naturali che oltre a non avere effetti collaterali sul nostro organismo risolveranno gradualmente il problema. Vediamone alcuni.

Rimedi naturali per far passare l’emicrania

La prima cosa che istintivamente facciamo quando abbiamo mal di testa è generalmente portarci le mani alle tempie e fare una leggera pressione sulle stesse. Questa è in realtà un’ottima soluzione. Assieme alla pressione, possiamo massaggiare le tempie con i polpastrelli, creando dei piccoli cerchi in senso orario. In alternativa possiamo anche applicare degli oli essenziali durante il massaggio. È il classico rimedio della nonna, ma aiuta veramente a ridurre il dolore.

Se il mal di testa è causato dalla tensione accumulata nel collo, un rimedio validissimo sono delle applicazioni all’argilla verde. Vi servirà dell’acqua fredda per impastarla, fino a che questa non sarà diventata della consistenza giusta per essere spalmata. Dopodiché, l’argilla va stesa su una tela e quindi applicata sulla nuca, dove dovrà rimanere da un minimo di mezz’ora ad un massimo di due ore.

Altro rimedio che non richiede alcuna assunzione di elementi esterni, consiste nell’immergere i piedi in una bacinella di acqua fredda. Tale soluzione ha un effetto cerebrale e decongestionante.

Rimedi omeopatici

Tra i rimedi naturali più efficaci non possiamo dimenticarci quelli omeopatici, che oltre a curare i sintomi della cefalea, intervengono anche sulle cause. Si sfruttano quindi le proprietà di sostanze presenti in natura per risolvere il problema.

A seconda della causa scatenante dell’emicrania, avremo a disposizione diverse alternative. Se per esempio la paura, il panico o l’apprensione sono alla base di un’emicrania è molto adatto il Gelsemium. Se è dovuta, invece, da un disordine alimentare o è stato assunto troppo alcool, l’ideale è la Nux Vomica in granuli. La Sepia, invece, è indicata per i mal di testa generati dal ciclo mestruale o dal malumore.

Valida alternativa ai medicinali è anche la fitoterapia che si basa sull’utilizzo di decotti e infusi. Per le cefalee, i più indicati sono:

  • la lavanda, che funziona da analgesico
  • la camomilla, che è notoriamente un calmante e un rilassante oltre che un digestivo
  • la maggiorana, un altro calmante
  • l’ortica, che è un disintossicante in grado di riequilibrare stomaco e fegato (in caso di eccessi alimentari e/o alcolici)
  • la menta e il limone, utili per favorire la digestione
  • il salice, che è un antinfiammatorio e un analgesico naturale.

A volte, alla base della cefalea ci sono fattori emotivi e psicologici. In questo caso, l’aiuto migliore viene dalla Floriterapia e quindi dai Fiori di Bach. Si tratta di una tecnica che invece di combattere la malattia, fa in modo di sviluppare delle qualità per superare lo stato che la provoca, grazie anche all’innalzamento di ormoni, quali le endorfine, che stimolano il benessere. I fiori più indicati sono Red Chestnut ed Elm in caso di stress o Vervain, Oak e Hornbeam se si tratta del classico mal di testa del fine settimana. In entrambi i casi, si dovranno assumere quattro gocce sotto la lingua per quattro volte al giorno e sempre lontano dai pasti. Per avere dei risultati migliori evitate anche di bere dell’acqua, nei minuti immediatamente successivi all’assunzione delle gocce.

Per ultimo, se avete la certezza che il vostro mal di testa non sia causato dall’eccessiva assunzione di caffeina, un rimedio ad hoc può essere proprio quello di bersi un bel caffé. La caffeina, infatti, è un vasocostrittore e può curare il mal di testa che spesso è causato da una dilatazione dei vasi sanguigni cerebrali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *