Come si fa il pane in casa

Il pane, fatto con ingredienti molto semplici, è uno degli alimenti alla base di moltissime culture, uno di quei cibi che per secoli hanno alimentato intere generazioni in tutto il mondo.

È uno degli alimenti più consumati sul pianeta, in quanto economico, salutare e nutriente. In ogni nazione troviamo diverse tipologie e altrettante ricette, dal pane semplice e classico a quello con gli ingredienti più elaborati.

Purtroppo, oggi giorno siamo convinti che il pane che acquistiamo al supermercato sia quello vero. Certo, potremmo cercare un forno di fiducia, ma per mancanza di tempo, la spesa si fa quasi sempre nello stesso posto e tutto quello che serve si prende li.

Il pane industriale deve la sua consistenza alle logiche di mercato, alla massimizzazione dei profitti che abbatte i costi richiesti dalla qualità. Per non parlare poi dei conservanti…

Tante persone stanno scoprendo la passione per la preparazione del pane in casa, rinnovando un’antica tradizione artigianale e riscoprendo il piacere dei sapori più genuini. In molti di voi ci avranno pensato, ma poi hanno rinunciato preoccupati dalla complessità della preparazione. In realtà, preparare il pane in casa non è difficile.

Ricetta per fare il pane in casa

Qui di seguito proponiamo una ricetta base che può poi essere personalizzata con l’aggiunta di altri ingredienti, suggeriti di volta in volta dalla vostra fantasia, come noci, olive, pomodoro ecc.

Ingredienti di qualità

La scelta e la qualità degli ingredienti è fondamentale per preparare un pane ad arte e dargli la giusta consistenza. A partire dalla farina che deve essere di tipo 00. Quanto al lievito, l’ideale è usare quello di birra, ma se si ha poco tempo a disposizione va bene anche quello secco.

Poi ci vuole un po’ di acqua, che deve essere tiepida per sciogliere bene il lievito. Infine un pizzico di sale per dare sapore e uno di zucchero per garantire una levitazione perfetta.

In dettaglio

  • 250 grammi di farina 00
  • 250 grammi di farina di Manitoba
  • 300-350 grammi di acqua del rubinetto fredda
  • 3/4 di dado di lievito di birra
  • Un cucchiaino di sale

Preparazione

Prendete una casseruola di plastica capiente e versate al suo interno 150 grammi di farina (unite le due farine prima di partire) e 100 grammi di acqua del rubinetto fredda unita al lievito di birra.

Mescolate tutti gli ingredienti in modo da creare un impasto omogeneo e coprite il tutto con un canovaccio caldo e umido per almeno mezz’ora circa. Trascorso questo periodo aggiungete il sale e il resto degli ingredienti, impastate il tutto e ricoprite per circa 3 ore sempre con un panno caldo e umido.

La temperatura esterna deve essere di circa 25°C. Trascorso il tempo di lievitazione, cominciate a stendere su un piano di lavoro infarinato l’impasto che si è appena creato, in modo da creare un rettangolo alto circa 2 cm.

Arrotolate su se stesso il rettangolo di pasta in modo da creare una sorta di rollata, praticate una croce aiutandovi con un coltello e adagiate il tutto su una teglia da forno ricoperta da carta da forno e mettete dentro al forno spento per altri 50 minuti circa.

A questo punto accendete il forno non ventilato a 180° (massimo 200°) e lasciate cuocere per almeno 30/35 minuti. Il livello di cottura del pane si controlla in maniera simile a quella del Pan di Spagna, ovvero usando uno stuzzicadenti. Se bucando il pane con uno stuzzicadenti questo risulterà secco, significa che il pane è pronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *