Smarrimento carta d’identità, cosa fare

Prima o poi capita a tutti di smarrire la carta d’identità. Può accadere per semplice distrazione ma può essere anche la conseguenza di un furto, magari in metropolitana o mentre si viaggia su un autobus stracolmo di gente.

Spesso, quando un ladro ruba un portafogli, prende i soldi e poi si sbarazza del resto. Se siamo fortunati, qualche onesto cittadino che ritrova il borsello, ci contatterà per farcelo riavere.

In caso contrario dobbiamo armarci di pazienza e seguire tutta la procedura per ottenere il duplicato del documento. La prima cosa da fare è ovviamente la denuncia alle forze delle ordine. Andiamo quindi al commissariato di polizia più vicino o alla stazione di carabinieri del quartiere. Spieghiamo la dinamica dell’accaduto, indicando la zona dove è accaduto il fatto, l’orario e altri dettagli utili. Una volta conclusa questa formalità, ci verrà rilasciata una copia della denuncia.

Con la denuncia in mano possiamo richiedere il duplicato della carta d’identità. Se abitiamo in una grande città dobbiamo andare agli uffici della Circoscrizione di residenza. Se invece risiediamo in un piccola cittadina, l’organismo di riferimento è l’ufficio anagrafico del Comune.

In entrambi i casi bisogna portare tre fotografie recenti formato tessera, da fare presso le apposite macchinette che si trovano nelle strade. Generalmente ce ne sono alcune nelle stazioni della metropolitana, vicino ai supermercati o nelle piazze principali. Il costo dell’operazione è di circa 5 euro.

Bisogna essere in possesso anche di un altro documento di riconoscimento, come la patente o il passaporto. Se non abbiamo altri documenti, bisogna recarsi all’ufficio comunale con due testimoni che garantiranno per noi. Alcune volte, le stesse persone che s’incontrano allo sportello potranno assolvere a questo compito.

L’ultimo documento che ci servirà è il modulo apposito per la richiesta di duplicato, che ci sarà consegnato direttamente dall’impiegato civile del comune, o che troveremo da qualche parte nell’ufficio. Basterà chiedere all’usciere (se presente) dove poter acquisire tale modulistica.

Ricapitolando, per richiedere il duplicato della carta d’identità dobbiamo presentarci allo sportello con:

  • Copia della denuncia di smarrimento
  • Modulo di richiesta opportunamente compilato
  • Tre fototessere a volto scoperto
  • Un documento di riconoscimento valido o in alternativa due testimoni muniti di carta d’identità

Il costo della pratica sarà di circa 10 €. Cinque euro sono per la macchinetta delle fototessera, mentre 5,43 € è il costo del modulo da compilare e presentare allo sportello anagrafico.

Il rilascio è immediato, a parte la fila che dovrete affrontare, il rilascio vero e proprio della nuova carta d’identità richiederà pochi minuti e si potrà uscire dal Comune con il duplicato.

Per quanto riguarda gli stranieri, i cittadini dell’Unione Europea devono presentare anche il permesso di soggiorno, mentre gli extracomunitari dovranno mostrare anche il passaporto, oltre al permesso di soggiorno.

Carta d’identità smarrita all’estero

Se invece gli stranieri siete voi, in quanto vi trovate all’estero per un viaggio e vi capita di perdere la carta d’identità, non fatevi prendere dal panico.

Recatevi presso le forze dell’ordine locali e fate regolare denuncia. Non vi preoccupate per la lingua, in quanto gli operatori sono abituati a queste situazioni e bene o male riuscirete a farvi capire.

Servono sempre le fototessere, quindi solita procedura. Con in mano le foto e la copia della denuncia recatevi presso il Consolato Italiano e spiegate l’accaduto. Vi rilasceranno un documento di viaggio provvisorio, Emergency Travel Document (EDT) che vi servirà per tornare in Italia, superando i controlli all’aeroporto.

Una volta tornati a casa, con tutta la documentazione acquisita, andate in comune e richiedete il duplicato del documento.

1 thought on “Smarrimento carta d’identità, cosa fare

  1. La mia carta d’identità non è uguale al permesso di soggiorno (l’indirizzo Peruviano completo non è messo sul permesso di soggiorno) per fare la patente non va bene, cosa devo fare? grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *